Loading Icon Black

Ozone Chabre Open…

July 5, 2013

Le più grandi congratulazioni a Christophe Burger, che ha conquistato il primo posto assoluto volando con il suo Ozone Delta 2! Stefan Bernhard è arrivato subito alle sue spalle volando con il Mantra M4, ed ha conquistato il secondo posto assoluto. Vorremmo ringraziare sinceramente tutti i piloti che si sono uniti a noi per questo evento che ci sta così tanto a cuore. Ci piace moltissimo l’atmosfera amichevole e divertita un po’ da scuola, che pervade ogni evento Ozone Chabre. Si è trattata dell’ottava edizione degli Ozone Chabre ed è stata un successo sotto tutti i punti di vista, con un po’ di giornate di classico cross country e molti piloti felici in goal. Per i task report: click qui.

All’evento di quest’anno partecipavano 30 piloti che non avevano mai gareggiato, e nelle prime due giornate ci sono stati almeno 30 piloti che per la prima volta arrivavano in goal. sono state volate 4 task: 38.2km, 46.5km, 42.7km e 49km.

Gli Ozone Chabre Open non sono solamente un campo d’allenamento per sperimentare l’esperienza della prima gara, si tratta anche di un’eccellente opportunità per innalzare il vostro livello nel cross. Con la stesura ogni giorno di task di moderata difficoltà, e specifiche istruzioni e consigli da rinnomati piloti professionisti, (come Jockey Sanderson), ed inoltre una bella massa di vele ad indicare ogni termica, si tratta di un ambiente ideale per imparare a volare in cross in modo sicuro ed efficiente. Alla fine di ogni giornata Jocky tiene un task debriefing dove vengono analizzate le rotte migliori come talvolta anche le peggiori. Molti piloti hanno terminato l’evento totalizzando i loro migliori record e notevoli miglioramenti nel loro modo di volare; per non parlare di quel paio di parties con cibi e bevande gratis e la possibilità di vincere una vela Ozone di vostra scelta!

Ecco un’indicazione delle foto del podio:

Primi tre assoluti: Centro (ozone t-shirt): overall winner, Christoph Burger (GER) su Ozone Delta 2; sinistra: 2o posto, Stefan Berhnard (GER) su Ozone Mantra 4; destra: 3o posto, Mike Hollinshead (GBR). Fotografati assieme a Pierre-Olivier di Eagles Alpine Soaring Academy, Serres, (già Quo Vadis), che ha consegnato un voucher per un volo in aliante con Klaus Ohlmann, già world champion.

Podio femminile: Centro: primo posto, Christelle Tabarie, (Francia); 2o posto, destra: Rachael Evans che volava con un tandem Ozone Magnum; sinistra: 3o posto: Catherine Bartoldi (Svizzera) su Ozone Delta.

Il fortunato vincitore di una vela Ozone: Remko Hulst (Olanda), 53mo assoluto, che ha scelto un Delta 2. Qui fotografato con Jocky e Dave.

Tutti i risultati Li potete vedere qui.

Ciao da tutto il Team.

Chabre Open: alla partenza

Fino ad ora, questa settimana agli Ozone Chabre Open sono state disputate 3 divertenti tasks, con un grande numero di record personali tra i piloti che partecipano all’evento. Lo scopo degli Ozone Chabre Open è di creare un ambiente divertente ed amichevole per piloti intermedi, che intendono apprendere le tecniche delle gare di cross country. Le task vengono disegnate per essere impegnative ma divertenti, e con la speranza di condurre almeno il 50% dei piloti in goal. Così, quest’anno almeno 40 piloti sono arrivati in goal per la prima volta nella loro carriera. Nella seconda task di 50 km, (che è circa la stessa distanza che hanno volato nella PWC durante la stessa settimana) ben 70 piloti sono arrivati felicissimi in goal.

Abbiamo sempre amato questo evento e siamo molto lieti nel vedere le facce sorridenti dei piloti a fine giornata (sia che siano arrivati in goal o no, l’importante è che si siano divertiti durante il volo!), e siamo impazienti di vedere sabato i risultati finali.

Il resoconto giornaliero lo potete vedere qui.

Ciao da tutto il Team, ci vediamo in volo!