Loading Icon Black

Qual’è la vela adatta a te?

La scelta di base

Sono ormai tantissime le marche presenti sul mercato, che offrono una vasta gamma di modelli in varie dimensioni. Recentemente, sono stati introdotti anche nuovi tipi di vele per soddisfare le nicchie specialistiche emerse del nostro sport come lo speed flying, lo speed riding e l’hike and fly. La scelta è impressionante e la scelta della vela giusta può essere piuttosto complessa. Ci auguriamo che questa guida sia di vostro aiuto.

Che genere di pilota sono?

Prima di tutto, devi decidere quale tipo di volo farai di più ed a quale livello stai volando in questo momento. Dovresti essere molto realistico riguardo alle tue capacità ed esperienza. Se sei un pilota da diporto che vola meno di cinquanta ore all’anno, scegli una vela con un alto livello di sicurezza passiva come la serie Mojo o Buzz. Questo tipo di vela avrà la stabilità e la maneggevolezza per mantenerti fiducioso sul volo ed al sicuro da inconvenienti, anche se trascorri molto tempo senza praticare lo sport del volo. Non cadere nella trappola di liquidare questa categoria come “di basso livello”: questi sono tra i parapendio più agili disponibili e hanno prestazioni sufficienti per grandi voli di cross e manovre acro. Molti piloti di lunga data affermano che stanno ottenendo i loro migliori voli in assoluto su questo tipo di ala dopo esperienze infelici con vele più complesse. Non c’è mai bisogno di pilotare una vela di categoria superiore se non voli molto regolarmente, anche se voli da anni. Inoltre, ora mettiamo a disposizione le versioni leggere di quasi tutta la nostra gamma per principianti e intermedi. Le serie Jomo, Geo e Ultralite offrono ai piloti ancora più possibilità.

Se sei abbastanza fortunato da volare la maggior parte delle settimane durante l’anno e puoi mantenerti allenato, puoi prendere in considerazione un’ala intermedia come quella della serie Rush. Se sei un pilota allenato con diversi anni di esperienza, allora potresti scegliere un’ala della serie Delta. Non dovresti nemmeno prendere in considerazione queste ali a meno che tu non abbia esperienza con SIV e sappia come gestire condizioni turbolente. Volare un’ala al di sopra del tuo livello di abilità è dannoso per il piacere del volo e la tua progressione. La realtà è che anche i piloti più esperti si divertirebbero di più ed avrebbero migliori prestazioni complessive pilotando una vela di un livello inferiore a quello che normalmente sceglierebbero.

Solo se sei molto sicuro, molto allenato ed estremamente esperto potresti considerare una categoria superiore a quella intermedia. Ricorda, questa è una macchina volante che stai per acquistare; la tua sicurezza dipende da questa decisione!

Fiducia

La fiducia è spesso trascurata, ma è il fattore più importante nella scelta della vela. Se ti senti bene su una vla, volerai meglio che su una che ti rende ansioso. Se perdi la fiducia in te stesso e ti spaventi in una brutta situazione o in turbolenza, perdi anche la capacità di prendere buone decisioni ponderate, perché l’adrenalina e la paura offuscano il tuo giudizio proprio quando ne hai bisogno per essere il più lucido. D’altra parte, se ti piace davvero la tua vela e ti senti a tuo agio sotto di essa, la tua soglia di disagio sarà molto più alta e quindi avrai maggiori possibilità di prendere sempre le decisioni giuste.

Quando scegli un’ala, ignora lo stile o la moda: non importa cosa volano i tuoi amici. Solo perché hanno fato un pssaggio alla categoria superiore non significa che sia la scelta giusta per loro o per te. Non lasciarti influenzare dalla velocità massima e dai dati sulle prestazioni, può essere una ricetta per il disastro. Non essere schiavo dei rapporti di prova di certificazione: alcuni pazzi sommano i risultati del rapporto di prova EN e la vela con il miglior risultato è quella da acquistare. Questo è un modo molto fuorviante di scegliere una vela, e in alcuni casi i risultati dei test non valgono nemmeno la pena di essere consultati. Scegli invece una vela in base al passaparola e alle raccomandazioni del produttore, sono molto più rilevanti di qualsiasi rapporto di prova. Ricorda che i produttori più rispettabili impiegano anni a testare un progetto e svilupparlo per ogni determinata categoria di pilota. I laboratorio di prova EN trascorre solo pochi minuti sotto la stessa ala.

Fai una valutazione onesta delle tue capacità, scegli una vela progettata per la tua esperienza attuale e scegli una vela che ti dia la massima sicurezza nell’aria.

Prove in volo

Dopo aver ristretto il campo ad alcuni modelli, fai un volo di prova con loro, preferibilmente sullo stesso luogo lo stesso giorno e nelle stesse tagle della vela. Questo ti darà le migliori informazioni e ti permetterà di fare un confronto realistico. Non dare ascolto ale offerte di vendita o pensare allo grande sconto che ti farà il venditore. Pensa a come vola ciascuna vela: è decollata bene? Si percepiva nervosa o era stabile e confortevole? Eri fiducioso ed a tuo agio ogni minuto che ci sei stato?

Il Parapendio con il maggior numero di sì è probabilmente quello che fa per te. Non importa se i tuoi amici stanno acquistando un modello diverso a un prezzo più conveniente, perché alla fine sei tu che devi pilotare la vela, non loro. Considera che stai spendendo molti soldi. Se la vela che hai davvero percepito come la migliore costa solo qualche centinaio di euro in più, allora sarebbe stupido non acquistarla solo per il prezzo.

Che taglia?

Per calcolare il tuo peso, puoi fare una stima considerando il tuo peso svestito e aggiungendo il peso totale dei tuoi vestiti e di tutta l’attrezzatura di volo. Questo significa tutto: dal tuo telefono cellulare alla tua barretta energetica, acqua, variometro e scarponi, oltre a tutto l’equipaggiamento per il volo, tutto insieme a te sulla bilancia. Per la maggior parte delle persone si tratta di circa 12-16 kg di attrezzatura che vengono aggiunti al loro peso corporeo. Pesati con l’imbrago, il paracadute di soccorso e tutto l’equipaggiamento, quindi aggiungi il peso della vela che  stai scegliendo, per definire il tuo peso effettivo in volo (o “totale sospeso”).

Una volta che conosci il tuo peso, puoi selezionare la dimensione della vela che ti avvicina alla parte ideale della gamma di peso. Se cadi sul confine di due taglie, analizza che tipo di volo fai e scegli di conseguenza. Ad esempio, se ti aspetti di volare abbastanza spesso con venti abbastanza forti, potrebbe essere preferibile avere un po’ più di carico alare  per darti più velocità, quindi la dimensione più piccola sarebbe migliore. D’altra parte, se sei un pilota con poche ore di volo e voli frequentemente in condizioni più deboli, la taglia più grande potrebbe essere una scelta migliore in quanto ti darà un tasso di caduta leggermente migliore, aiutandoti a salire bene e ad atterrare più facilmente. Tuttavia, se voli spesso in condizioni termiche forti, potresti sentirti più a tuo agio su una vela più piccola. Non preoccuparti troppo di questo: sarai al sicuro su entrambe le taglie, quindi acquista semplicemente quello che ti sembra il migliore. In generale, raccomandiamo alla maggior parte dei piloti di scegliere una taglia che li collochi nella metà superiore del range di peso, poiché è dove le vele Ozone si comportano meglio.

Ogni pilota desidera qualcosa di leggermente diverso; ricorda che la moda o l’aspetto non sono importanti. Il tuo comfort e la tua fiducia nell’aria sono tutto ciò che conta.

Alla fine della giornata non importa chi era il più alto o chi ha volato più lontano. Ciò che conta è che torni a casa dopo aver fatto un grande volo, con un grande sorriso sul viso e una testa piena di splendidi panorami e una sensazione fantastica dentro, perché è questa è la nostra concezione del volo.