Loading Icon Black
Indy

Info prodotto

LA VELA BASE DA PARAMOTORE COMPLETAMENTE NUOVA

L’Indy è un evoluzione del Mojo2, una vela molto popolare nella categoria LTF 1/ EN A/B, ed ha dato prova di essere un parapendio solido, stabile e facile per piloti principianti del paramotore. L’Indy ha un gonfiaggio assolutamente elementare, un carattere facile nel controllo al suolo ed una sicurezza passiva in volo senza compromessi. L’Indy è la scelta perfetta per i piloti che aspirano ad entrare nel mondo del paramotore.

L’Indy ha un’ampia escursione dei freni, ed un pilotaggio che pur essendo diretto rimane sufficientemente indulgente per piloti principianti o con poche ore di volo. La natura progressiva del pilotaggio dell’Indy, gli conferisce una grande capacità di virata anche senza lo spostamento del peso, che è una caratteristica ideale per le vele da paramotore. L’alta stabilità in beccheggio e rollio genera un sensazione di comfort e sicurezza nel volo, tuttavia l’Indy fornisce sufficienti informazioni sul pilotaggio ma in maniera delicata, un fattore molto importante per la progressione di ogni pilota. Gli eccellenti tasso di caduta e velocità garantiscono un volo a motore efficiente e buone prestazioni nel volo libero.

L’OZONE Roadster ed Indy sono due delle prime vele  a superare i test necessari per la certificazione DMSV. siamo lieti di annunciare che l’Indy M ha ricevuto la DMSV A: DMSV-MS-5008-08. L’Indy è anche certificato EN A, e LTF 1, che ne fa una delle vele più approfonditamente collaudate oggi in circolazione.

Elevatori OZONE Power

L’Indy viene consegnato con elevatori OZONE Power. Questi elevatori hanno i trim per regolare la velocità durante il volo a motore. Le cinghie dei trim devono esere bloccate in posizione neutra durante il volo libero. Gli elevatori OZONE power hanno due posizioni di aggancio: quella più bassa serve per il volo libero o per sellette con punti d’aggancio bassi, mentre l’anello superiore serve per i punti d’aggancio alti delle sellette da paramotore.

Attenzione: i trimmers servono esclusivamente per il volo a motore. Perchè le certificazioni LTF ed EN siano valide, dovete agganciare l’imbrago ai punti di aggancio più bassi e bloccare le cinghie dei trim ai moschettoni (nella posizione più lenta) usando l’anello di metallo. L’utilizzo dei trim nel volo senza motore invalida la certificazione della vela e non è consigliato.

Colori opzionali

Indy Colour Options

Contenuto della confezione

OZONE offers a range of backpack choices when you order your wing. To change the type of backpack that will come with your wing, please speak with your OZONE Dealer.

Your OZONE wing is delivered standard with the following accessories:

You may choose to add something to your order, such as: Saucisse Bag (video) (concertina packing bag), Easy Bag (quick stuff sack), or OZONE Clothing and Accessories.

Specifiche

ML
Cells3939
Superficie proiettata (m2)23.6325.55
Superficie reale (m)27.4029.70
Apertura proiettata (m)9.339.69
Apertura reale (m)11.7312.18
Allungamento proiettato3.683.68
Allungamento reale5.025.02
Corda media2.953.07
Peso vela (kg)5.5
Weight Ranget80-10095-110n
Recommended Weight Ranget80-12095-135
DHV / EN / DMSVt1 / A / At1 / Bn

Materiali

  • L’Indy è fabbricato con tessuto Porcher Marine Skytex Evolution e viene fornito con elevatori standard OZONE Paramotor dotati di doppi punti di aggancio, un sistema di trim rinforzato e blocco dei trim per il volo libero.

DOWNLOADS

Note del Progettista

Il concetto:

Una perfetta vela base per paramotore, progettata per semplificare la vita al pilota principiante, sicura e divertente. Un’evoluzione del Mojo2 con similari soluzioni tecniche.

Nuove caratteristiche:

Nuovo Profilo: alta stabilità e comportamento eccellente agli elevati angoli d’attacco, che comportano un carattere più indulgente a freni affondati e nel volo alle basse velocità. Tutto questo significa un gonfiaggio più facile, perchè la vela tende maggiormente a posizionarsi sopra il pilota anziché cadere all’indietro. Questo è fondamentale in condizioni come i decolli di primo mattino da terreni pianeggianti, quando la vostra vela è umida di rugiada, ma è importante anche l’aspetto della lunga escursione dei freni, che fa dell’Indy una vela molto resistente al negativo.

Il fascio funicolare è relativamente corto per un miglior contatto con la vela. Questo conferisce alla vela una maggiore sensazione di leggerezza durante il gonfiaggio ed è d’aiuto -assieme al nuovo profilo- per semplificare le manovre al suolo.

In volo, linee più brevi portano ad una riduzione del rollio, ed essendo più vicini alla vela avrete una maggiore percezione di essere tuttuno con lei.

La pianta è stata progettata considerando per prima cosa la sicurezza, e per una sensazione di compattezza.

39 cassoni senza centine diagonali comportano una vela leggera ed una miglior distribuzione del carico alare per rendere l’Indy virtualmente indistruttibile. Il peso della vela è uno dei fattori fondamentali per il comportamento in gonfiaggio, per questa ragione abbiamo scelto di usare un numero superiore di punti d’aggancio e di linee sommitali per usare una struttura interna più semplice e risparmiare peso. Un altro risultato è il carico più uniformemente distribuito all’interno della vela che significa una maggiore longevità.

La configurazione a 39 cassoni crea una vela dal profilo molto pulito per la categoria. Le bocche, sono piuttosto piccole per questa classe di vele, ed aiutano a conferire rigidità al bordo d’attacco e migliori caratteristiche di gonfiaggio.

Gli ultimi cassoni vicini agli stabilo sono stati progettati in modo differente dagli altri, in modo specifico per migliorare il flusso aerodinamico sopra ed attorno alle estremità alari. Il miglioramento del tasso di caduta è notevole specie in decollo dove la vela accetta anticipatamente il carico totale del peso del pilota, il ché significa meno corsa e maggiore divertimento.

Allungamento 5.0. Abbiamo verificato che questo è il miglior compromesso per avere prestazioni solide senza sacrificare la sicurezza. 

Come la nostra vela base per principianti, abbiamo scelto di avere una superficie leggermente maggiore per abbassare le velocità di decollo ed atterraggio, rendendo più sicuri e facili queste fasi critiche.