Loading Icon Black

ALARD VINCE L’ICARUS TROPHY 2018 in AFRICA

August 7, 2018

L’Icarus Trophy è conosciuta come la più difficile Air Race nella quale i piloti volano su lunghe distanze senza supporto. Si tratta di una gara-avventura di circa 1000 km durante la quale i piloti volano sopra alcuni territori tra i più difficili del pianeta.

L’Icarus Trophy di quest’anno era lunga circa 1200 km e prevedeva l’attraversamento di due linee di frontiera tra il Sudafrica ed il Botswana e poi tra Botswana e Zimbabwe. La corsa è partita appena a  nord di  Johannesburg ed è terminata a Vic Falls in Zimbabwe.

Il pilota sudafricano Alard Hufner ha vinto volando con uno Speedster 28.

Alard riferisce: “Mi sono divertito moltissimo! Che bella avventura! Grazie al fatto che la gara si è svolta durante l’inverno australe, le condizioni di volo erano molto buone. Mattinate fredde e condizioni gestibili durante il giorno.

Lo spavento più grosso è stato quando Sebastian ed io ci trovavamo su una remota strada nello Zimbabwe armeggiando sul suo motore dopo che gli si era rotto il cavo dell’acceleratore e due leoni sono apparsi lungo la strada a 50 m di distanza. Siamo riusciti a farci dare un passaggio sicuro da un provvidenziale camion da trasporto fuoristrada.

La giornata di volo più lunga è stata appena superiore ai 500 km, con il volo più lungo di 240 km. Io ho volato con l’Ozone Speedster 28 equipaggiato da un Parajet Zenith Polini Thor 200″

Il compagno di Alard ed Ozone pilot Basjan van Heerden ha volato con uno Sirocco 2 26. Sebastian ci riferisce: “Questa Icarus è stata proprio pazzesca! Ero in testa l’ultimo giorno ma sfortunatamente il mio acceleratore si è rotto a soli 40 km dalla linea del goal!  sono arrivato quarto. Lo Sirocco 2 è stato fantastico, sono riuscito a fare un volo non-stop di 301 km durato sei ore delle quali tre ore in mezzo a grandi termiche fino a 12 m/s senza grandi collassi!”

Sembra proprio che la Icarus Trophy 2018 in Africa sia stata un’avventura epica! L’anno prossimo ci aspetta il Brasile!

Ciao da tutto il Team Ozone.