Loading Icon Black

In Parapendio Attraverso il Canada

September 15, 2016

Percorrendo in parapendio l’intera estensione della catena sudoccidentale del Canada, l’Ozone Team Pilot Benjamin Jordan ha scoperto che talvolta la parola impossibile non è altro che un sinonimo di divertimento.

La sua avventura “Dal Pacifico a Prairie” ha portato il trentacinquenne cineasta dalle cime glaciali fino agli altopiani desertici delle Montagne rocciose, atterrando ad alta quota e quando possibile vicino a villaggi per rifornirsi di viveri.

Solo e senza supporto, Jordan si è preso tutto il tempo necessario camminando solo se indispensabile e trascorrendo anche un’intera settimana sulle vette in attesa che la meteo canadese smettesse di fare le bizze. Sebbene quasi sempre da solo, in alcune occasioni gli escursionisti hanno incontrato questo pilota mentre suonava l’ukulele, aspettando la fine del tempo stabile o di venti forti, che chiedeva loro quanti giorni fossero passati o quale distanza avesse percorso. “Ritengo mi abbiano definito un cazzaro” ci ha detto, “Perché non avevo un programma, ma non me ne fregava niente, e se fossi stato a pensare a quelle distanze probabilmente sarei impazzito!”

Alla fine ha impiegato 39 giorni per coprire una distanza di 1000km, molti dei quali non erano mai stati volati in precedenza. I primi 100 km sono stati percorsi a piedi, mentre Jordan si allontanava dall’effetto stabilizzante della brezza marina del Pacifico. Una volta entrato nel cuore delle montagne, le cose hanno cominciato a girare nel verso giusto e sebbene avesse dovuto aspettare pazientemente una finestra di condizioni meteo favorevoli, solo 75 km sono stati percorsi a piedi tra il primo e l’ultimo volo di cross-country del viaggio, una parte del quale lo ha portato a sorvolare 140 km di zone disabitate e terreni non atterrabili, mandando in frantumi anche le più rosee aspettative di Jordan sia sul volo in Canada che sulle sue capacità di pilota.

Quando gli hanno chiesto se sia stato un record, ha risposto: “Forse lo diverrà un giorno, ma prima è necessario che ci sia qualcun altro matto a sufficienza che ci dia i presupposti per poter fare un paragone.” Per il momento l’obiettivo di Jordan è di condividere quello che ha appreso sul territorio, sull’aria e su se stesso per mezzo di immagini ed articoli. Questa settimana Ben ci guiderà a conoscere il suo viaggio attraverso la sua terra madre sul link Ozone di Instagram, perciò tenetevi aggiornati ed unitevi a Ben nell’esperienza di volo della vita.

Grazie Ben per aver reso l’impossibile un divertimento, il tuo approccio alla vita ed al volo è illuminante!

Per altri dettagli sul viaggio di Ben seguiteci su facebook e instagram