Loading Icon Black

JOACHIM, ALBERTO E SILVIA VINCONO IL CAMPIONATO ITALIANO 2022.

L’Ozone Team Pilot, Joachim Oberhauser ha vinto il Campionato Italiano che si è disputato a Feltre (Belluno). 

Joachim volava col suo Enzo 3 e l’imbrago Submarine ed ha condiviso il podio con Denis Soverini  (Enzo 3)  e Christian Biasi (Enzo 3) in terza posizione.

Il Team Leader della Nazionale Italiana di Parapendio Alberto Castagna ha conquistato il titolo della Serial Class title, per la seconda volta di seguito, volando col suo Zeno2 nuovo di zecca e spacchettato per la prima volta proprio sul decollo di Feltre. 

Per la categoria femminile la vincitrice è Silvia Buzzi Ferraris (Enzo 3).

Nove dei primi dieci piloti di classifica volavano Ozone.

Ecco le impressioni di Alberto

“Bella gara… 4 task impegnative con condizioni di volo sia forti che deboli.., il miglior modo per testare subito il mio Zeno2 nuovissimo.

Circa 10 gg prima della gara Valeria (di Aire Cornizzolo), mi chiama e dice che il mio Zeno2 è arrivato…! Ottimo mi dico, vado subito a ritirarlo così faccio due o tre voli prima dell’inizio dei campionati Italiani ed arrivo preparato all’evento…!!!

Mi sono dato un obiettivo: nei primi 15 posti della Overall e nei primi tre della Serial Class.

Primo giorno di gara, vado in decollo senza aver mai fatto un volo con lo Zeno2 e neanche un gonfiaggio…! Il lavoro non mi ha permesso di provarlo…! Non fa nulla mi dico, mi era già capitato altre volte di provare la nuova vela in gara…! Ok Alberto.. concentrati sulla gara…!

Apro la vela, apre la finestra, vado subito in volo…!  Cerco di usare il tempo prima dello start per abituarmi al pilotaggio e capire le principali differenze con il “vecchio” Zeno.

Beh.. direi che ce ne sono molte…! Prima cosa la virata, molto bella e precisa che aiuta molto nella termica, soprattutto se è forte. E poi….molta, ma molta speed…!

Mi trovo subito bene, è stabile, trasmette molto, sale benissimo ed è veloce…!!!

Purtroppo non faccio i conti con la mia testa che invece di essere concentrata sulla gara pensa di più a guardare in volo i piloti che avrei dovuto selezionare entro fine settimana nella squadra Nazionale Italiana che parteciperà al campionato Europeo a fine luglio..!

Passano così due task dove mi sono molto impegnato a… volare male!

Non ho neanche guardato la classifica generale, tanto ero messo male!!!

In compenso tantissimi piloti mi hanno chiesto cosa ne pensavo della vela, come mi trovavo in volo e se poteva essere adatta a loro. Mi sentivo un poco Kevin Kostner nel film “Balla coi lupi”, dove, dopo l’abbattimento del bisonte, salvando così la vita del piccolo indiano,  veniva invitato alla sera in ogni tenda del villaggio a descrivere come aveva fatto…!!

Sono rimasti però solo due giorni di gara e devo migliorare…!

La squadra nazionale ormai l’ho selezionata, ho parlato con tutti i piloti, soprattutto coloro che ho dovuto escludere… mi sono tolto una grossa preoccupazione.

A tutti coloro che me lo chiedevano, ho spiegato come vola lo Zeno2 e sono stati veramente tanti…. altra distrazione in meno.

Ora devo pensare a me stesso, alla mia gara, al mio risultato!

A gara finita il risultato finale:  1° Serial Class e 23° Overall…

Direi che l’obiettivo è stato solo parzialmente raggiunto…peccato non essere riuscito ad entrate nei quindici….!

Una motivazione in piu’ per riprovarci alla prossima gara…!

Alberto”

Per tutti i risultati visitate: https://airtribune.com/monteavena2022/results

Congratulazioni a tutti e ciao dall’Ozone team. 

HONORIN VINCE IL PRE-CAMPIONATO MONDIALE IN CŒUR DE SAVOIE

“Dopo il secondo posto nel campionato Francese e le piante… ho dovuto fare un passo indietro per concludere una buona gara al pre-campionato Mondiale in Cœur de Savoie, specialmente dal punto di vista mentale.

E’ andata, ho vinto quest’ultima gara con lo stretto margine di tre soli punti!!!

Si è trattata di una partenza d’anno alla grande: 5 competizioni, 3 vinte e 2 al secondo posto, non mi sarei aspettato così tanto ma… lo prendo!

Questa vittoria mi da la carica per il prossimo grande passo: il Campionato Europeo in Serbia a fine luglio.

Grazie a tutti ed all’organizzazione per questo fantastico evento. Congratulazioni a Julian e Tim per il secondo e terzo posto ed a Capu per il titolo femminile!!!”

Congratulazioni Honorin, un applauso da tutto il Team.

Honorin volava con il suo Zeno 2.

Per i risultati del 18mo FAI Pre World Paragliding Championships, visitate il sito:

https://civlcomps.org/event/18th-pgworlds-test-event/results

GLI OZONE KRUSHEVO OPEN 2022

La quarta edizione degli Ozone Krushevo Open si svolgerà nei giorni dal 3 al 9 settembre 2022. 

Questa competizione è progettata nello spirito e nel modello del leggendario Ozone Chabre Open, una competizione di cross-country senza stress, con un’enfasi sul divertimento e sull’apprendimento attraverso un approfondito processo di insegnamento dedicato al cross e l’impostazione di task agevolmente realizzabili.

Questo evento, come lo Chabre, è rivolto principalmente a piloti con una certa esperienza XC, che vogliono dedicarsi più assiduamente alle competizioni o affinare ulteriormente le proprie abilità XC. I briefing giornalieri e i de-briefing di Jocky Sanderson hanno preparano il terreno per una settimana di intenso apprendimento in un luogo perfetto per il divertimento del volo XC.

Le categorie previste sono: Fun, Recreation, e Sport, che sono regolamentate in base all’allungamento della vostra vela. C’è anche una classe Rookie e Femminile.

La regione di Krushevo ha una lunga storia di task di gara di successo. L’inizio di settembre è l’ideale per il volo XC e la storia della località suggerisce che sarà possibile volare per molti chilometri – unisciti a noi!

Le registrazioni sono ora aperte su: https://airtribune.com/ozone-krusevo-open-2022/info

Foto: Jocky Sanderson

RAFA VINCE NEI CIELI DI CASA

L’Ozone Team Pilot, Rafa Saladini  ha appena vinto per la seconda volta consecutiva il Campionato Panamericano di parapendio che si è disputato a Governador Valladares, in Brasile.

Ecco cosa ci riferisce:

“Sono davvero felice di aver ricevuto il dono di poter vincere il panamericano due volte di seguito: nel 2020 e nel 2022.

Mi sono allenato per diventare più resiliente mentalmente ed emotivamente. Non importa quanto tecnicamente tu sia bravo, se non sei mentalmente forte, non ti avvicinerai mai al concetto stesso di eccellenza nelle prestazioni e resilienza mentale/emotiva. E per me questo è ciò che significano le gare di parapendio.

Dopo aver volato per 7 giorni nella PWC di Roldanillo, abbiamo avuto i campionati brasiliani e la PWC di Baixo Guandu, entrambi con 7 task d’impegno ‘nucleare’! La mia famiglia era stanca di vedermi lontano per così tanti giorni. Mia moglie e i miei due bambini erano gravemente malati e avevano bisogno della mia presenza. Solo due giorni prima dell’inizio del Campionato Panamericano, mia moglie mi ha detto di andare.

Eva, la mia figlia di 4 anni, mi urlò prima che partissi: “Se stai andando via di nuovo sarà meglio che tu vinca!!!” 

Da quel momento la pressione si è alzata al massimo!!

Era veramente contrariata quando le ho detto che sono arrivato secondo nella prima task. “Papà, per favore, cambia e diventa un missile, così potrai vincere”. 

Così ho vinto la seconda task e poi anche la competizione, giusto per diventare il suo missile!! Ora che Eva sa che ho vinto la medaglia d’oro potrà finalmente accettare che io torni a casa.

Per tutta la settimana, sono stato davvero malato, quindi non potevo mantenere la mia routine di allenamento e, per compensare, ho meditato per 15 minuti ogni mattina prima di colazione e avevo un appuntamento obbligatorio con Noam, il livello Master della mia applicazione di scacchi. Ogni mattina giocavo dalle 6 alle 8 partite prima della task con lo scopo di scaldare il cervello, ed ovviamente le perdevo tutte.

Ho cercato di parlare tante volte a Noam…

Ma il suo silenzio è crudele

Le sue mosse sono il suo modo violento di insegnare

L’unico modo di comunicare è quello di giocare

Lui domina il gioco senza possibilità per il suo avversario.

Non ho mai battuto Noam. Ho giocato probabilmente più di 400 partite contro di lui. Ogni sconfitta, una lezione. Ogni ‘quasi’, una speranza di avere il potenziale per batterlo. Dopo tanti tentativi silenziosi ed anche tristi “quasi vittorie”, quest’ultimo mercoledì mattina, dopo aver vinto la task precedente, ho potuto gridare ad alta voce: 

Scacco Matto!! 

Ho sconfitto Noam per la prima volta. Se questa sia una coincidenza o no, il mio livello di parapendio è cresciuto allo stesso modo in cui è cresciuto il mio livello con gli scacchi, e sono molto contento di tutto ciò…”

Congratulazioni Rafa! Un applauso da tutto l’Ozone team!

Per tutti i risultati visitate: https://civlcomps.org/event/5th-fai-pan-american-paragliding-championship/results

Foto: Rafa Saladini e Nick Greece.

LA PARAGLIDING WORLD CUP IN BAIXO GUANDU, BRASILE, DAL 26 DI MARZO AL 2 DI APRILE.

Baixo Guandu evoca molte immagini fantastiche, con voli sopra un panorama di gigantesche cupole di granito nero seguite da serate con barbecue dove si mangia a volontà.

Baixo Guandu è uno dei luoghi migliori per una competizione in un paese pieno di luoghi fantastici dove volare. E’ stata una delle mete preferite della Coppa del Mondo fin dalla prima volta in cui si è tenuta una gara nel 2013. Le gare successive si sono disputate là nel 2015, 2018, e nel 2019 con una fantastica nona edizione della Superfinal.

Il terreno è molto vario, ed offre molte opzioni per task interessanti ed impegnative. L’area è prevalentemente pianeggiante con colline, ma ci sono anche alcune basse montagne. La principale area di volo è separata dal sinuoso e piuttosto fangoso Rio Doce. Le termiche sono relativamente grandi e non troppo forti, di solito 2-3 m/s, e spesso segnate da nuvole. Tutto ciò si concretizza in numerose opzioni per il pilota che può scegliere tra numerose transizioni. Puoi andare sul lato destro del fiume e poi prendere la montagna, oppure vuoi passare sul lato sinistro in pianura? Per molti, la mitica area a nord, vicino a Pancas, è ciò di cui raccontano le fiabe del parapendio. I piloti sorvolano un’area straordinariamente panoramica piena di enormi guglie e massi di granito. Le parole non sono mai state sufficienti per descrivere il leggendario Monumento Naturale di Pontões Capixabas. Molti lo chiamano ‘Jurassic Park’, altri semplicemente scuotono la testa e ridono di un’esperienza di volo così straordinaria.

Speriamo di portarvi di nuovo lì e di riportare foto e ricordi, insieme a un podio pieno di vincitori.

Per ulteriori info visitate: www.pwca.org

Testo di Ruth Jessop

Foto: PWCA

HONORIN, MERYL, BAPTISTE E LO ZENO 2 VINCONO IN COLOMBIA.

Dopo la vittoria dei British Open in Roldanillo, Honorin Hamard, pilota del Team di Ricerca e Sviluppo di Ozone, continua il suo momento magico con la vittoria in PWC, volando con il nuovo Zeno 2. Questa vittoria in Coppa del Mondo è un’indiscutibile conferma delle prestazioni dello Zeno 2. 

Meryl Delferriere (Enzo 3) ha chiuso a soli 6 punti da Honorin nella classifica generale! Congratulazioni Meryl per un risultato straordinario! Questa è la prima volta che una donna sale sul podio di un evento di Coppa del Mondo. 

Baptiste  Lambert (Enzo 3) è arrivato terzo assoluto. Ha vinto la terza task ed ha volato in modo incredibilmente valido per tutta la durata dell’evento. 

Il Team vincitore naturalmente è il Team Ozone. Otto dei primi dieci assoluti volavano Ozone.

Per tutti i risultati visitate: https://live.pwca.org/scores.php?comp=29

Congratulazioni e ciao da tutti noi qui in Ozone.

Photos courtesy of PWCA.org

HONORIN E LO ZENO 2 VINCONO IN COLOMBIA

“Prima competizione volando lo Zeno 2 e prima vittoria, questa macchina è fantastica!”

Honorin Hamard, vincitore di classifica generale e di classe serial dei British Open in Roldanillo, Colombia.

Congratulazioni Hono!!! 

Per tutti i risultati: https://airtribune.com/bwo2022/blog

Honorin e lo Zeno 2 dopo aver attraversato la linea di Speed Session durante la task finale. Foto grazie a Ernesto Hinestrosa

Paragliding World Cup Roldanillo, Colombia, 6-13 febbraio 2022

La Coppa del Mondo si è avventurata per la prima volta a Roldanillo nel 2011, con piloti in gara provenienti da 28 paesi. Si è trattato di un successo così grande che da allora lì si sono svolte due Super Final, nel 2013 e nel 2018. Torneremo a Roldanillo nel 2022 con piloti provenienti da 33 paesi ed il più elevato livello di piloti competitori che abbiamo mai visto.

Da quei primi giorni, Roldanillo è diventato uno dei migliori luoghi di gara al mondo, grazie alla sua affidabilità, facilità logistica, qualità delle termiche, condizioni di volo da manuale e, soprattutto, per la sua gente.

Il popolo colombiano, da oltre un decennio, accoglie i piloti a braccia aperte e non è raro vedere i piloti inondare Roldanillo sul sellino posteriore di motociclette, su trattori o di tanto in tanto persino su un asino!! 

La Coppa del mondo di parapendio inizierà tra breve e molti dei migliori piloti stanno già atterrando qui per allenarsi per questo evento.

Roldanillo è una tradizionale cittadina colombiana situata nella valle del Cauca a 925 m. Il decollo di Augua Panela, si trova a 869 metri sopra la città con splendidi panorami ed alberi per riposarsi all’ombra. I piloti possono aspettarsi di trovare termiche forti fino a 5-6 metri al secondo, con una base cumulo che supera i 3000 metri. Tutta la Valle del Cauca lavora meravigliosamente consentendo tasks molto interessanti con molte rotte differenti tre le quali i piloti posso fare le loro scelte, seguendo la valle, oppure uno dei suoi lati o volando sulle montagne. Le zone di atterraggio sono enormi e distribuite ovunque, il che consente ai piloti di tentare salvataggi a quote più basse di quanto immaginabile.

Roldanillo è diventato un luogo familiare lontano da casa per molti dei migliori piloti del circuito di Coppa del Mondo, che vengono qui per tenere corsi, aggiungendo smalto alla nostra selezione di piloti costellata di stelle. Basti dire che il livello di qualificazione ‘CF’ non era abbastanza per ottenere un posto in gara!

Honorin Hamard sarà sicuramente uno da tenere d’occhio, mentre volerà sul primo modello di produzione dell’Ozone Zeno 2! Tieniti aggiornato su tutto quello che accade, il divertimento e gli scherzi visitando sul sito web della Coppa del Mondo, pwca.org e sull’app PWCA Live Live App su https://live.pwca.org

Testo di Ruth Jessop
Foto: Ulric Jessop

RUSS, HONO, LUC, DOMINANO I MONDIALI!

Russ Ogden, Honorin Hamard, e Luc Armant, tutti componenti dell’Ozone R&D Team (il Team di ricerca e sviluppo), hanno vinto il campionato mondiale piazzandosi rispettivamente al primo, secondo e terzo posto assoluto. Tutti loro volavano l’Enzo 3 ed il nuovo imbrago Submarine. 

La Ozone Team pilot, Yael Margelisch, è stata incoronata regina dei mondiali, seguita dalla nostra Seiko Fukuoka in seconda posizione e da Klaudia Bulgakow in terza. Tutte volavano con l’Enzo 3. Il Team Great Britain si è aggiudicato il podio della classifica per nazioni in una prima assoluta.  

Diciassette dei primi venti assoluti volavano con l’Enzo 3! Grazie a tutti i piloti che hanno volato Ozone e congratulazioni a tutti i partecipanti. 


Ruth Jessop, di PWCA.org, ci riferisce sull’ultima task in Argentina:

“Oggi ha albeggiato con cieli blu e sole splendente. E’ stata fissata una task di 80km con una breve frazione verso nord seguita da un lungo tratto verso sud, con due punti di boa.

In classifica generale tutto era nelle mani di Russell Ogden e Honorin Hamard. Nella classifica femminile poteva vincere qualsiasi delle prime dieci, e anche la classifica nazionale era spalancata. Quindi, l’atmosfera al decollo era mozzafiato.

Stephan Morgenthaler è partito in solitaria all’inizio della gara tenendosi vicino alla cresta mentre molti hanno lottato con le condizioni nuvolose e sono atterrati. La giornata poi è migliorata, consentendogli di consolidare la sua posizione e dominare la testa della gara, superando per primo la linea di End of Speed ​​con il 100% dei punti di lead out, facendo sua la giornata.

Russell e Honorin hanno danzato l’uno intorno all’altro per tutta la durata della gara, rischiando più volte di atterrare.

E’ stata una giornata durante la quale frequentemente il vento ha cambiato direzione, spesso con vento contrario. I numerosi salvataggi a bassa quota di Russell e Honorin hanno portato un pubblico record a seguire la gara. Alla fine, hanno attraversato l’End of Speed ​​ad 1 minuto e 32 secondi l’uno dall’altro, il che non è stato sufficiente ad Honorin per conquistare il titolo.

Per la prima volta da quando Bruce Goldsmith vinse il titolo nel lontano 2007, abbiamo un Britannico come Campione de Mondo di Parapendio: Russell Ogden.

Per la prima volta in assoluto, la Gran Bretagna ha vinto i Campionati del mondo di parapendio. Complimenti a Russell Ogden, Martin Long, Idris Birch, Sebastian Ospina, Theo Warden (campione europeo attuale) e al loro team leader, Jocky Sanderson.

Complimenti a Yael Margelisch che oggi ha disputato una grande gara arrivando in goal come nuova campionessa femminile e in 18° posizione assoluta.

All’inizio della gara Yael ci aveva detto: Puoi surfare sull’onda, ma l’onda non dura per sempre. Voglio ottenere un buon risultato qui in modo da poter rimanere in cima all’onda. Missione compiuta, con un’onda molto grande!

Complimenti a tutti coloro che si sono così tanto impegnati nell’organizzazione di questa competizione e nell’averla resa un successo di tale portata. Il Meet Director: Sergio Bujazha e l’organizzatore generale, Matias Fortini, passeranno nella leggenda sui libri di storia del parapendio per aver realizzato un campionato mondiale di parapendio, con 150 piloti, nel mezzo di una pandemia!

Grazie, infine, all’adorabile Loma Bola, con il suo terreno ricco di foreste e cieli impegnativi, speriamo di rivederci presto”

Per tutti i risultati, Click qui

Congratulazioni a tutti i piloti e ciao da tutto il Tem OZONE

OZONE COLOMBIA OPEN 2022

Dal 15 al 21 gennaio 2022 in Pie de Chinche, si svolgeranno i primi Ozone Colombia Open. Proseguendo con la tradizione dell’Ozone Chabre Open, questo sarà un evento imperniato sul divertimento e l’addestramento per i piloti che desiderano affinare le proprie abilità XC e sperimentare il piacere e l’emozione del volo in gara, senza lo stress e la pressione di un ambiente eccessivamente competitivo. Il leggendario coach XC, Jocky Sanderson, sarà sul posto per dare consigli pre-volo e tenere dei debriefing giornalieri, insieme a un altro pilota mentore attualmente da confermare. Con l’attenzione rivolta esclusivamente al divertimento e all’apprendimento, questo è l’evento perfetto per i piloti intermedi che vogliono migliorare il proprio volo. 

La partecipazione è limitata alle vele di classe EN C e inferiori. 

Come gli altri eventi spettacolari che abbiamo contribuito a creare (Ozone Caribbean Open, Ozone Krushevo Open), questa sarà una competizione gestita da professionisti e organizzata da esperti locali. Il team di Airnomads ha una storia di 12 anni di competizioni di successo, tra cui 2 eventi PWC, 2 eventi Super Final PWC, 2 British Open, un campionato mondiale FAI e altri open internazionali. 

Questo è un evento più piccolo rispetto ai soliti ed i posti disponibili sono limitati, quindi ti consigliamo di assicurarti un posto il prima possibile. Registrati su:  https://airtribune.com/ozone-open-colombia/

Ciao da tutto il Team, Ci vediamo nei tropici! 

L’INVERNO IN COLOMBIA: una nota di Lucho, organizzatore della competizione.

Negli ultimi undici anni la Colombia è diventata sempre più popolare tra i piloti stranieri come destinazione invernale. La prima ragione è ovviamente che durante l’inverno dell’emisfero settentrionale, la Colombia vive il meglio delle nostre due stagioni estive che abbiamo qui ai tropici. Con l’evolversi qui dello scenario del parapendio, è emerso un fattore più importante: i cittadini della Valle del Cauca hanno iniziato ad abbracciare il parapendio e la sua importanza per l’economia locale. L’afflusso di visitatori che praticano il volo libero ha notevolmente migliorato l’economia. La cooperazione tra le autorità civili e le imprese private ha rafforzato le infrastrutture e migliorato le cose sia per i locali che per i visitatori. Oggi la Colombia e la regione della Valle del Cauca sono una destinazione non solo per le eccellenti condizioni di volo, ma anche perché è riconosciuta come un luogo sicuro e culturalmente interessante da visitare. Splendidi paesaggi naturali, gente del posto accogliente e una fiorente società multietnica rendono questo posto meraviglioso da visitare per esplorarne le meraviglie naturali e vivere l’allegria di una società multietnica. 

La Colombia rappresenta di più che un viaggio in parapendio, è un’opportunità per uscire dalla tua zona di comfort e scoprire il vero comfort di essere il benvenuto ovunque tu vada, è un posto dove godersi l’aria in volo ma, soprattutto, un posto dove imparare il significato della vita semplice quando sei a terra.

La Colombia ti accoglierà a braccia aperte, vieni da solo, con la tua famiglia o con i tuoi amici! Se sei interessato a diverse attività contatta Airnomads Colombia:

http://www.airnomadscolombia.com