Loading Icon Black

Red Bull X-Alps 2021

Si è conclusa la più dura gara-avventura del mondo. gli atleti hanno combattuto la loro sfida personale col percorso che partiva da Salisburgo, in Austria, per arrivare al Monte Bianco, in Francia, per poi tornare fino a Zell am See, in Austria, aggirando nove boe in cinque paesi differenti.

Con i suoi 1,238 km, si è trattato della competizione più lunga nella storia della X-Alps.

Ozone si congratula con tutti gli atleti che si sono allenati ed impegnati in questa estenuante avventura, ed intende rivolgere un caloroso ringraziamento ai piloti che hanno scelto di volare Ozone in questa gara. E’ stato un onore per noi supportare Yael Margelisch , Laurie Genovese , Benoit Outters , Maxime Pinot , Michael Gierlach, e Cody Mittanck .

Immagini: Red Bull X-Alps

Per ulteriori informazioni sulla gara visitate: www.redbullxalps.com

OZONE ALLA REDBULL X-ALPS 2021

Siamo lieti di annunciare che OZONE parteciperà alla Red Bull X-Alps con un forte team ed un’eccezionale gamma di prodotti.

I nostri piloti per la Redbull X-Alps 2021 sono:

Yael MARGELISCH
Laurie GENOVESE
Maxime PINOT
Benoît OUTTERS
Michal GIERLACH 
Cody MITTANCK

La nostra Zeolite si è dimostrata la vela perfetta nella gara del 2019 e ha conquistato il 2 ° ed il 3 ° posto. Quest’anno, quattro dei nostri piloti voleranno con una nuova versione di questa vela: la ZeoliteXD. Grazie a un mix di materiali high-tech mai usati prima in un parapendio, questa vela pesa solo 2,45 kg!

Lo ZeoliteXD è stato completamente ri-certificato e sottoposto a test di carico, ma a causa della natura specifica e del costo elevato dei materiali non sarà disponibile in commercio. Si tratta di un ‘concept wing’ per esplorare le possibilità per il futuro.

Il grande risparmio di peso reso possibile da questa tecnologia comporta che l’insieme totale dell’attrezzatura OZONE pesa solo 5,1 kg sulla bilancia, inclusi ZeoliteXD, l’imbracatura F * Race, la riserva Angel SQPro ed un nuovo zaino. Come diciamo sempre, ‘la luce è giusta’ e ancora una volta Ozone sta aprendo la strada.

Non vediamo l’ora di assistere a questa gara emozionante!

Immagini: degli atleti Ozone della Red Bull X-Alps courtesy of Red Bull X-Alps / Red Bull Content pool.

MONARCA EXPEDITION: Record Mondiale di Volo-Bivacco

Ben Jordan attraversa gli USA con una grandissima spedizione di 2,835 km in volo-bivacco.

Ispirato dall’incredibile migrazione delle farfalle Monarca, nel periodo tra la primavera e l’estate del 2020, l’Ozone Team Pilot Benjamin Jordan è diventato la prima persona che è stata capace di volare in parapendio dal Messico fino al Canada, stabilendo il record mondiale di distanza in volo-bivacco (2835 KM) e completando il primo tragitto con un parapendio senza motore attraverso gli interi Stati Uniti mai compiuto fino ad oggi.

Dalla terra bruciata dell’Arizona meridionale, attraverso le rocce rosse dello Utah, sopra le vette torreggianti dell’Idaho e lungo le sconfinate montagne rocciose del Montana, Jordan ha impiegato 150 indimenticabili giorni per concretizzare questa straordinaria idea.

Le Monarca sono le farfalle che compiono la più lunga migrazione al mondo. Per quattro generazioni, volano per tutta la distanza tra Messico e Canada e ritorno, compiendo ogni anno un volo di 7000km A.R. Come facciano esattamente a trovare ogni anno lo stesso luogo per svernare che è stato scelto l’anno precedente dai loro progenitori, rimane tutt’ora un mistero per i ricercatori.

Proprio come le Monarca, lo straordinario viaggio di Benjamin è stato portato a termine senza consumare carburante, o energia di qualunque genere, ma semplicemente facendo affidamento sul suo parapendio e con la conoscenza delle forze della natura.

Per ulteriori dettagli sull’avventura di Ben seguiteci su Facebook e Instagram .

Per il track logs visitate: www.monarcaexpedition.com

Congratulazioni Ben, un applauso da tutto l’OZONE team!

500 KM ATTRAVERSO LA NORVEGIA CON ANTOINE GIRARD

Il Team Pilot Ozone, Antoine Girard, è appena tornato dalla sua ultima avventura in Norvegia: 500 km di volo bivacco su un territorio magnificente:

“La pandemia di Covid 19 ha cancellato tutti i piani di volo bivacco per quest’anno, ma dovremmo arrenderci? Ci sono molte cose fantastiche da fare vicino a casa. Così ci siamo orientati alla traversata della Norvegia. Circa 500 km in linea retta ma con un percorso di oltre 650 km. Con Julien Dusserre abbiamo aspettato che riaprissero le frontiere per saltare sul primo aereo. Sicuramente un po’ in ritardo per la stagione (1 agosto) ma non avevamo scelta.

Siamo nel nord Europa, ed il sole è debole come le termiche ed i voli sono molto lunghi, insomma: tutto il contrario della pioggia in campagna! Siamo partiti da Evje a nord di Kristiansand per raggiungere Trondeim a nord. Avevamo 15 giorni che rappresentano 33 km da percorrere al giorno sulla distanza lineare per arrivare a destinazione. Potrebbe non sembrare molto, ma con le condizioni di volo, il maltempo ecc. si tratta di una vera sfida! Lo sapevamo fin dal principio e per questo abbiamo stabilito di non farlo in modo puramente etico, vale a dire che non cammineremo troppo per strada se non si vola! Procederemo in autobus, autostop o altro per finire i 33 km giornalieri a meno che non si sia in anticipo sui tempi. D’altra parte, cercheremo di rimanere in completa autonomia per cibo e bivacchi, il ché ci impone di viaggiare con zaini da 30kg.

Abbiamo compiuto gran parte della traversata assieme a Johannes Helleland, un norvegese anche pilota di elicotteri, che conosce il suo paese alla perfezione! Alla fine ci ha fatto proprio da guida per i 10 giorni trascorsi insieme. Un aiuto molto prezioso, il suo. Abbiamo volato per 250 km e percorso 50 km a piedi che rappresentano quasi il 70% di progressione sulla distanza rettilinea senza mezzi a motore. I trasporti ci hanno principalmente permesso di trovarci già nel posto migliore per il giorno successivo. Nelle giornate volabili, abbiamo percorso dai 5 ai 65 km. Ogni volo di 30 km era un successo. E’ indispensabile essere pazienti e sfruttare anche le termiche più piccole ed il tempo utile per i voli non ha mai superato le tre ore! Abbiamo camminato per ore alla ricerca di decolli, su terreni intrisi di acqua e talvolta infestati da zanzare. Le giornate terminano intorno alle 23:00 e questo ci ha consentito di fare buoni progressi e ottimizzare il nostro cammino.

Le zone di decollo sono rare a causa delle infinite foreste e dei pendii spesso troppo dolci. I decolli sono spesso su una lastra di granito che impedisce la crescita della vegetazione. In sostanza: i decolli selvaggi sono tutt’altro che facili in Norvegia!

In compenso i paesaggi sono magnifici con laghi ovunque ed il pesce prospera! Non abbiamo dimenticato le nostre mini canne da pesca. così non è difficile essere autosufficienti con pesce e frutti di bosco per integrare i nostri pasti!”

Congratulazioni Antoine, e grazie per il report!
Foto Courtesy Antoine Girard e Julien Dusserre.

HORACIO LLORENS E FELIX RODRIGUEZ STABILISCONO UN NUOVO RECORD DI DISTANZA SUI PIRENEI.

I due cugini: Horacio Llorens e Felix Rodriguez Fernandez hanno appena terminato un’avventura di volo-bivacco durata una settimana nei Pirenei spagnoli.

Sabato 27 giugno, dopo aver trascorso tutta la giornata al suolo a causa del forte vento, sono decollati da Alanos ed hanno volato per 227 km stabilendo il nuovo record di distanza sui Pirenei.

La loro descrizione:

“Il nostro obiettivo era semplicemente quello di goderci la bellezza dei Pirenei e volare in coppia. Durante le prime tre giornate, abbiamo volato per 180 km verso ovest, dove termina la catena dei Pirenei.

Il quarto giorno siamo stati costretti a prenderci una giornata di riposo a causa del forte vento. La grossa sorpresa ci è arrivata dalla quinta giornata, quando, con condizioni discrete, (niente di speciale), siamo stati capaci di volare per 227 km stabilendo il nuovo record di distanza sui Pirenei… Abbiamo volato in direzione opposta andando verso est seguendo il flusso del vento predominante ed in una sola giornata abbiamo sorvolato l’intera rotta dei primi tre giorni. Si è trattato di una cosa SURREALE!!!

Dopo quell’incredibile volo le condizioni sono deteriorate. perciò abbiamo deciso di fermrci per il momento per risparmiare energie per quella che sarò la nostra futura missione di volo-bivacco. Perciò, tenetevi connessi per scoprire quando e dove avverrà!”

Horacio volava con il suo Zeolite e Felix il suo Z-Alps. Entrambi volavano con la Ozium 2.

Per il flight track Click QUI

Congratulazioni ragazzi per questa grande avventura e per aver portato a casa un nuovo record in famiglia!!

Ciao da tutto l’Ozone Team.

SI E’ CONCLUSA LA X-ALPS 2019

Si è conclusa la più dura gara-avventura del mondo.

Dai 9000m di ascensione verticale che gli atleti hanno completato in Svizzera, fino ai lunghi voli di distanza attraverso la dorsale principale delle Alpi, ancora una volta l’edizione 2019 ha innalzato il suo livello.  

Maxime Pinot (France-2), Manuel Nübel (Germany-5) e Gaspard Petiot (France-7) hanno raggiunto la zattera a Monaco con il loro Ozone Zeolite. Un impressionante Chrigel Maurer si è aggiudicato nuovamente la vittoria. 

Congratulazioni a tutti gli atleti che hanno partecipato a questa fantastica gara. 

Per ulteriori info sulla X-Alps click qui

Photos Courtesy of Red Bull X-Alps

X-ALPS: 2019

La nona edizione della Red Bull X-Alps costituisce ancora una volta la più dura gara avventura del mondo. 

Con partenza da Salisburgo, il percorso attraverserà le frontiere di 6 paesi con 13 Turnpoints prima di arrivare alla linea di meta nel Principato di Monaco.

Quest’anno i nostri piloti voleranno in gara con il nuovo Zeolite. Il leggendario pilota d’avventura ed Ozone team pilot, Antoine Girard, dice: 

“Si tratta della vela ideale per le avventure di volo-bivacco, senza alcun compromesso! Facile, agile, potente, veloce e soprattutto ultralight. Decolli ed atterraggi non sono mai stati più facili. E’ un vero coltellino svizzero per il volo-bivacco. E’ un piacere da trasportare, ed un piacere da volare. Le prestazioni e la globale facilità d’impiego rendono proprio difficile il doverlo restituire dopo averlo provato!”

Gavin McClurg, Gaspard Petiot, Nick Neynans, Cody Mittanck, Rodolphe Akl, Thomas Juel Christiensen, Manuel Nübel, Dominika Kasieczko, e Maxime Pinot, partecipano tutti alla gara di quest’anno con lo ZEOLITE. 

Seguite i piloti su https://www.redbullxalps.com/

Tenetevi connessi per ulteriori info.

COMINCIA LA STAGIONE INGLESE!

Mentre il circo della PWC si stava esibendo in Brasile, Wayne Seeley & friends inseguivano la prima finestra dell’anno adatta al cross in UK.

Wayne riferisce:

“La stagione in UK è finalmente partita. Il 24 marzo le previsioni erano buone con basi previste a 1500m ed un buon vento da NW. Alcuni di noi sono decollati con i loro Zeno da  Selsley una località del Cotswolds, Tom Cole e Ollie Clothier hanno completato entrambi un volo di oltre 100km, mentre Graham Steel ed io abbiamo raggiunto la nostra meta dichiarata di 155km atterrando infine dopo 162km e 5 ore. Una grande partenza dell’anno!!!”

Per il volo di Wayne click qui

Congratulazioni per questa fantastica partenza di stagione, ragazzi, e ciao da tutto il Team Ozone.

LA CATENA SENZA FINE

Senza aiuti, incontaminato e intatto. Dopo aver attraversato la larghezza delle Montagne Rocciose canadesi durante i suoi 1000 km di volo-bivacco nel 2017, Benjamin Jordan  ha portato la sua passione di esplorare le montagne incontaminate della sua terra natale ad un livello ancora superiore.

L’estate scorsa, Benjamin ha avuto la temerarietà di diventare il primo a volare su una rotta di 1200 km mai percorsa da alcuno, lungo tutta la lunghezza delle Montagne Rocciose, dagli Stati Uniti fino alla Columbia Britannica settentrionale. Unisciti a noi questa settimana per un assaggio di questa incredibile avventura.

Seguite l’avventura sugli account Ozone Instagram e Facebook

Per ulteriori informazioni su questa fantastica avventura visitate l’Endless Chain website