Loading Icon Black

UN’OCCHIATA ALLO ZEOLITE

L’attrezzatura completa per la X-Alps 2019 pesa meno di 5.5kg includendo vela, imbrago XC e paracadute di soccorso. Lo Zeolite da solo pesa appena 2.85 kg. E’ progettato per essere impiegato in una gara come la X-Alps, che implica decolli minuscoli e mai sperimentati, top landings difficili, zone d’atterraggio piccole e ristrette e forti condizioni alpine.

Ecco cosa dice il Team di ricerca e sviluppo: “Dimenticate tutto quello che ritenete di conoscere sui compromessi nel progetto delle vele due linee. Lo  Zeolite è facile da far decollare, facile da far atterrare in spazi corti e tretti, ed ha il più confortevole controllo con le B che abbiamo mai sperimentato. Rappresenta un nuovo genere nel design delle vele due linee.”

Nelle prossime settimane vi forniremo ulteriori informazioni su questa nuova ed emozionante attrezzatura, ed auguriamo la miglior fortuna a tutti gli atleti in gara quest’anno.

Grazie e Manuel Nuebel per la recensione.

COMINCIA LA STAGIONE INGLESE!

Mentre il circo della PWC si stava esibendo in Brasile, Wayne Seeley & friends inseguivano la prima finestra dell’anno adatta al cross in UK.

Wayne riferisce:

“La stagione in UK è finalmente partita. Il 24 marzo le previsioni erano buone con basi previste a 1500m ed un buon vento da NW. Alcuni di noi sono decollati con i loro Zeno da  Selsley una località del Cotswolds, Tom Cole e Ollie Clothier hanno completato entrambi un volo di oltre 100km, mentre Graham Steel ed io abbiamo raggiunto la nostra meta dichiarata di 155km atterrando infine dopo 162km e 5 ore. Una grande partenza dell’anno!!!”

Per il volo di Wayne click qui

Congratulazioni per questa fantastica partenza di stagione, ragazzi, e ciao da tutto il Team Ozone.

2018 SUPERFINAL: BAIXO GUANDU, BRASILE

Si è conclusa la SuperFinal 2018 che si è disputata nel paesaggio giurassico di Baixo Guandu, in Brasile.

L’ultima giornata di gara è stato un altro giorno di sole e termiche forti. Si è svolta una task di 99 km che ha mandato i piloti su un percorso a triangolo attraverso la regione.

Solo sette punti separavano i primi due piloti dopo 8 task e c’erano 172 punti tra i primi dieci. E’ stata una giornata da disputare assieme al gruppo, si è trattato di una gara veloce a tutto speed tra le termiche per tutto il percorso.

Alla fine, la vittoria è andata al pilota francese ed attuale campione mondiale: Pierre REMY, seguito dal suo compatriota Julien Wirtz. Al terzo posto c’è proprio il nostro membro del Team di Ricerca e Sviluppo: Russell Ogden, che ha aggiunto un altro podio alla sua notevole carriera nelle competizioni di cross.

Per la categoria femminile la vittoria è andata alla Ozone Team member: la francese Meryl Delferriere, che ha conquistato il titolo arrivando anche settima assoluta in classifica generale. Il secondo posto è andato a Yael Margelisch (rep Ceca) seguita da Kari Ellis (AUS) in terza posizione. Tutti i vincitori volavano con l’Enzo 3 e otto piloti dei primi dieci volavano Ozone.

Un grazie all’Ozone team pilot, Cody Mittanck, per i resoconti quotidiani che ha condiviso sui nostri social media. Ecco l’ultimo dei suoi resoconti della stagione 2018:

“Non avremmo potuto chiedere una giornata migliore per chiudere un’incredibile settimana. Le condizioni erano già ottime alla partenza e non sono mai calate. Il livello dei piloti in Superfinale è così simile che in queste giornate forti e veloci la maggior parte dei piloti arriva in una manciata di minuti alla ESS (fine della sessione di velocità). Considerando che la distanza di punti è molto stretta, ogni punto è importante per la lotta al podio e piazzarsi bene in questa massa di talenti non è una cosa facile. Nell’ultima termica i piloti hanno lottato gomito a gomito per ottenere la miglior posizione e poter fruttare al meglio l’ascendenza e contemporaneamente controllavano gli altri piloti intorno a loro. In questo gioco, un giro in più di termica sarebbe stato sufficiente per scendere dal primo al sessantesimo posto. Dopo l’ultima termica è stata una corsa carrucola contro carrucola. La folla all’arrivo ha visto una massa di vele diventare lentamente visibile. Da terra lo si sarebbe potuto giudicare un evento tranquillo ma in aria, controllando un parapendio da gara lanciato a tutta velocità in mezzo alla turbolenza era come controllare un kayak dentro delle rapide di classe 5 senza la pagaia e contemporaneamente facendo volare un kite sopra di noi.

Abbiamo avuto nove giorni di gara qui in Baixo. La competizione è iniziata con difficoltà e giornate deboli che hanno perfino obbligato gli avvoltoi locali a rimanere nel loro nidi, eppure… anche in queste giornate i piloti sono riusciti ad arrivare in goal. Alla fine della settimana le condizioni erano così forti che era un errore fermarsi a girare qualunque ascendenza sotto i 5m/s. I top pilot hanno saputo gestire le condizioni tecniche e poi hanno saputo distanziare il gruppo nelle giornate forti e veloci. Gran bel lavoro!”

Per tutti i risultati click qui
Congratulazioni a tutti i piloti e ciao dal Team Ozone.

Russ Finishes Top 10 at PWC Ager with the Mantra R07

Final results are in! Russ finished a very respectable 9th place, good job Russ! The R07 is working well and it’s great to see such a new wing doing so well on the PWC.

The Mantra R07 is Ozone’s Competition Research wing, which a select group of top XC pilots are flying this year in National and PWC Competition. The feedback from our team pilots is that the R07 has solid performance with a very comfortable ride, and comparatively agile and easy handling.

Dav Dagault, Ozone’s designer, is constantly experimenting with the countless variables in glider design to achieve maximum performance and feeling from each wing. Knowledge gained from the R07 competition prototypes is immediately applied to current prototypes of our serial class wings. You’ll have to wait until 2008 to see what this year’s research has yielded, but for now we can say that the research is paying off 😉

Cheers from all the team!

The X-Rockies Team Rocks

Thomas and Nelson’s incredible adventure through some of the biggest mountains in North America is now one-third complete. The duo have now traveled overland by skis, bikes, and paragliders, through 1000kms of the Canadian Rockies, in wintertime. Spring has sprung, and the team has just walked across the US border on foot, carrying their paragliders. In Nelson’s words:

“We have just crossed the US border on foot with our wings on our back: strange experience. Flying conditions were tough but we managed to crack three beautiful flights that will stay in our minds. They were in isolated and very hard to access take offs. Demanding conditions through and over snowy terrain. But bivy flying is going to the unknown, riding untouched places, being self-sufficient and pushing the conditions to discover new lands.

Our objective is now to hit Jackson Hole, WY to meet up with Nick Greece, our Ozone logistics contact for the southern part of the Rockies. The Alpina2 is truly a great wing for this trip. It is maneuverable in tight conditions and its speed is a real asset for us. Also, of course, it’s light. We are carrying every thing with us all the time, and our bags weigh around 15kg. nevertheless, we are making an average of 30 miles per day.

See you on our blog, updated each week with videos of our trip: www.xrockies.com

PWC SUPERFINAL 2018

La decima Paragliding World Cup Super Final si svolgerà a Baixo Guandu, in Brasile, dal 19 al 30 marzo 2019.
Baixo Guandu è una delle destinazioni preferite della Coppa del Mondo di Parapendio, con le sue meravigliose formazioni montuose a cupola in granito nero e task molto selettive nella terra dei cieli da record.

Questa sarà la quarta visita della Coppa del Mondo a Baixo Guandu (le precedenti gare si sono svolte nel 2013, 2015, 2018). La Coppa del Mondo si è disputata per quattro volte (nel 2006, 2008, 2012 e 2016), anche nella vicina Castelo che ha una topografia molto simile . Un prova ulteriore, se fosse necessario, che lo stato di Espírito Santo, nel Brasile sud-orientale, con il suo paesaggio da Jurassic Park, i bambù giganteschi e l’erba alta, costituisce una vera Mecca del parapendio. Questo significa, anche, che ci sono molti piloti in questa decima Super Final che hanno molta esperienza nel volare tra questi insoliti blocchi monolitici neri.

Sul sito web della Coppa del Mondo PWCA.org, ora potete vedere in anteprima i profili pilota dei migliori volatori del 2018, che prenderanno parte alla Super Final.

Il livello dei concorrenti che parteciperanno a questa Super Final è straordinario. Vi prenderanno parte 6 degli 8 precedenti vincitori della Super Finale ed otto campioni mondiali/europei (sei uomini e due donne).

29 piloti che partecipano a questa Super Finale hanno già vinto un evento di Coppa del Mondo (20 uomini e 9 donne), e 48 piloti in competizione hanno già vinto almeno una task in Coppa del Mondo!

Lo standard non è mai stato più alto di così!

Mantenetevi aggiornati sull’andamento in gara del Team OZONE, composto da Honorin Hamard, Russell Ogden, Charles Cazaux e Méryl Delferriere, e di tutti gli altri partecipanti seguendoli sull’app PWCA. Leggete i commenti dal vivo e seguite i vostri piloti preferiti sul tracking per controllare le scelte e le posizioni dei piloti migliori di questa incredibile competizione.

Tenetevi aggiornati per ulteriori info

Ciao da tutto il Team OZONE

E’ disponibile il nuovo Mantra 7.

Il Mantra M7 è un progetto totalmente nuovo che incorpora le più aggiornate tecnologie di Zeno ed Enzo 3 in una struttura 3-linee ben solida e compatta. Il profilo, la forma in pianta, e la campanatura sono un’evoluzione di quelle dello Zeno, mentre l’allungamento è un più moderato 6,5. Lo M7 offre un livello di agilità, comfort e sicurezza vicino alle serie Delta, con un’efficienza vicina a quella dello Zeno. Cosa più importante: è una vela incredibilmente divertente da volare!

Questo nuovo design sostituisce lo M6, e colma il vuoto nella nostra gamma che c’era tra Delta 3 e Zeno. Si tratta di un significativo passo in avanti in termini di prestazioni rispetto allo M6, specialmente nel volo accelerato, ma con migliori caratteristiche di recupero dai collassi, un minor impegno nel pilotaggio da parte del pilota e più coesione in aria turbolenta. Si tratta della vela ideale per piloti con esperienza che passano ad un 3-linee della classe D e che vogliono le prestazioni e la piacevolezza di un moderno 2-linee, ma con più comfort, sicurezza e confidenza.

Ulteriori info sulla pagina prodotto del Mantra 7

Il Mantra 7 è ordinabile presso il vostro  distributore OZONE

2019 BRITISH OPEN, Colombia

Si sono conclusi i British Open in Roldanillo, Colombia.

Dopo cinque task valide, la vitoria è andata ad un pilota locale: pilot Juan Sebastian Ospina che volava per lo UK. Il secondo posto è andato al pilota polacco pilot Michal Gierlach seguito dal britannico Martin Long in terza posizione. ut volavano con lo Enzo 3.

La pilota britannica Kirsty Cameron ha vinto per la categoria femminile, seguita dalla ungherese Adel Honti e dalla svedese Johanna Hamnein terza posizione. Tutte volavano con lo Zeno.

Il vincitore dell’evento: Juan Sebastian Ospina commenta:

“Sono molto eccitato per la vittoria ai British Winter Open dopo 5 fantastiche task in varie condizioni e con la presenza di piloti veramente forti.
Si è trattata di una cosa molto speciale per me, il trovarmi a gareggiare con alcuni tra i migliori piloti delle mie due nazioni: Colombia e Gran Bretagna e poi vedere tutti così contenti nel vedermi sul podio.
La cosa più bella è stato l’aiuto travolgente di tutti i miei amici, della mia famiglia e di mia moglie”

Nove dei primi dieci piloti volavano con lo Enzo 3.

Per tutti i risultati click qui.

Congratulazioni e ciao da tutto l’Ozone Team.

Raul Penso Vince in Casa

L’Ozone Team pilot, Raul Penso, ha chiuso la stagione 2018 con una vittoria in Placivel, nella regione centro-settentrionale del  Venezuela.

Dopo quello ha proseguito con il suo momento di grazia con un’altra vittoria agli Open Andes in Merida. Pochi piloti conoscono questa parte delle Ande quanto Raul, perciò non è stata una sorpresa il fatto che abbia dominato la scena in quello che in pratica è il suo giardino di casa, volando con il suo Enzo 3.

Per tutti i risultati click qui.

Congratulazioni e ciao da tutto l’Ozone Team.